Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

E’ stata pubblicata oggi, 22 febbraio, la prassi di riferimento “Aziende di stampa industriale - Obblighi, responsabilità e aspetti gestionali per la sicurezza sul lavoro e la tutela ambientale” (UNI/PdR 3:2013).
Il documento fornisce indicazioni generali e di dettaglio sugli obblighi, le responsabilità e gli aspetti gestionali - inclusa la tenuta documentale - riguardanti la sicurezza sul lavoro e la tutela ambientale, applicabili alle aziende di stampa industriale, in particolare la stampa offset e flessografica (vd. video news Adnkronos).
Fortemente voluto dall’Osservatorio tecnico "Carlo Lombardi", nella sua veste di ente bilaterale per i lavoratori delle aziende editrici e stampatrici di quotidiani e le agenzie di stampa, il documento dà una risposta a un problema molto sentito nel settore. Le aziende che si occupano di stampa industriale, infatti, si trovano ad affrontare una serie di problematiche relative alla sicurezza sul lavoro e alla tutela ambientale che lasciano spesso spazio a incertezze e possibilità di interpretazioni.

La prassi di riferimento ora pubblicata fornisce delle linee di comportamento e dei punti di riferimento utilizzabili a livello nazionale, così da individuare e mettere in atto le misure necessarie per salvaguardare la sicurezza dei lavoratori e nel contempo tutelare l'ambiente. A una parte generale, che mette in luce obblighi e responsabilità, aspetti gestionali e tipologie di documentazione da produrre, segue una sezione di approfondimento e di dettaglio articolata in più “Schede Tematiche” pensate come strumenti pratici di consultazione ed utilizzo da parte dei soggetti direttamente coinvolti: datori di lavoro, dirigenti, responsabili del servizio di prevenzione e protezione, medici competenti, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
Gli aspetti oggetto di specifico approfondimento vanno dalla organizzazione aziendale per la sicurezza e tutela dei lavoratori, alla valutazione del rischio, dalla gestione delle emergenze alla istruzione dei lavoratori, dalla sorveglianza sanitaria alla gestione degli appalti, dagli aspetti gestionali per la tutela ambientale alla tenuta della documentazione e agli organi di controllo.

Le prassi di riferimento (vedi le prassi sinora pubblicate >>) non sono norme ma documenti, al servizio della normazione stessa e del mercato, che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di condivisione (al massimo 8 mesi dall’approvazione della richiesta) ristretta ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI.
Una risposta tempestiva, dunque, alle richieste di un mercato in continua evoluzione.

Direzione Relazione Esterne, Sviluppo e Innovazione
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.