Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 25 gennaio al 26 marzo prossimo, otto progetti di norma UNI vengono sottoposti ad inchiesta pubblica finale, fase fondamentale del processo di elaborazione delle norme con il quale il documento viene messo a disposizione di tutti gli operatori al fine di raccogliere eventuali commenti e ottenere così il consenso più allargato possibile. I progetti, disponibili per eventuali commenti, possono essere consultati nelle apposite pagine del sito web (vai alla banca dati >>).

Il CTI-Comitato Termotecnico Italiano ha sviluppato il progetto E0203B449 – futura specifica tecnica – che definisce il metodo Fitness For Service (FFS) per la valutazione dell'idoneità al servizio di attrezzature a pressione sulle quali sono stati rilevati difetti. Il documento illustra la procedura generale da seguire per la caratterizzazione del difetto, l'individuazione dei meccanismi di danneggiamento, l'esecuzione dei calcoli e la valutazione finale dell'ulteriore esercibilità in sicurezza.

Elaborato invece da CIG-Comitato Italiano Gas, il progetto di specifica tecnica E01169231 definisce l'architettura del sistema di telelettura o telegestione per i gruppi di misura delle reti di trasporto e distribuzione del gas, introducendo prescrizioni relative alle funzioni minime che devono essere svolte dai dispositivi che lo compongono.

Di competenza della commissione tecnica Comportamento all'incendio, il progetto U39001332 descrive i requisiti per la qualificazione del servizio di posa in opera e manutenzione periodica delle porte e finestre apribili resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo. Tale qualificazione riguarda sia le risorse (umane, strumentali, ecc.) che concorrono alla fornitura del servizio che le procedure operative seguite dall'organizzazione.

Riguardano i geosintetici con funzione di barriera due documenti elaborati dalla commissione Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture che vedono come co-autore la commissione Ingegneria strutturale. I progetti stabiliscono le proprietà caratteristiche, i metodi di prova, i limiti di accettazione e il relativo grado di significatività per geosintetici polimerici con funzione barriera (geomembrane) ad aderenza migliorata, a base di polietilene a media e alta densità (progetto U71001920) e per geosintetici polimerici con funzione barriera, a base di polivinilcloruro plastificato (progetto U71001930).

In tema di attività operative delle imprese, il documento della commissione Servizi U83000920 descrive le specifiche (i più significativi input, le principali attività e gli output caratteristici) dei processi di approvvigionamento e, conseguentemente, delle figure professionali che gestiscono tali processi.

Il progetto U87005510 definisce la qualità e le prestazioni di una piastrellatura ceramica, fornisce regole e istruzioni da osservare nella scelta dei materiali, nella progettazione, nell'installazione e nell'impiego e manutenzione e specifica soluzioni conformi tipiche, tali da assicurare il raggiungimento ed il mantenimento nel tempo dei livelli richiesti di qualità e prestazione. Si applica alle piastrellature ceramiche a pavimento e a parete, interne ed esterne, installate principalmente con adesivi, ma anche con malta cementizia.
Riguarda invece gli impianti di alimentazione e distribuzione d'acqua fredda e calda il documento U87045760, che specifica i criteri tecnici e i parametri da considerare per il dimensionamento delle reti di distribuzione dell'acqua destinata al consumo umano, i criteri di dimensionamento per gli impianti di
produzione, distribuzione e ricircolo dell'acqua calda, i criteri da adottare per la messa in esercizio
degli impianti e gli impieghi dell'acqua non potabile e le limitazioni per il suo impiego.
Entrambi i documenti sono di competenza della commissione tecnica Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.