Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Sei nuovi progetti di norma sono sottoposti alla fondamentale fase di inchiesta pubblica preliminare (vai alla banca dati >>): entro il 9 febbraio tutti gli interessati - attraverso il sito internet - possono inoltrare commenti e, ove possibile, segnalare l'interesse a partecipare ai lavori di normazione.
I progetti che si intendono avviare riguardano numerosi argomenti di rilievo per il mercato.

La commissione Attività professionali non regolamentate intende dare il via ai lavori di elaborazione di una norma tecnica nazionale sulle figure operanti nel campo delle arti terapie, per definire e qualificare questa attività professionale e al contempo fornire certezze e garanzie di qualità al mercato. Il progetto U08000110 si prefigge lo scopo di definire – per ognuno dei profili professionali che saranno eventualmente individuati – i requisiti dei professionisti delle arti terapie, formati nell'utilizzare metodiche che prevedono un linguaggio artistico e che operano stimolando le risorse creative del soggetto con finalità correlate alle esigenze dei contesti, ovvero l'insieme di conoscenze, abilità e competenze idoneo allo svolgimento della professione.

Di competenza CIG-Comitato Italiano Gas, il progetto di norma E01089440 stabilisce i criteri per l'istallazione, l'uso e la manutenzione dei rivelatori di gas combustibili e monossido di carbonio progettati per funzionamento continuo in un'installazione fissa in ambienti domestici e similari.

Di una nuova norma nazionale si parla invece con il progetto U20001352 della commissione Acustica e vibrazioni. Si tratta di stabilire le regole per determinare quando il risultato di una particolare misurazione acustica è conforme o non conforme rispetto a una data tolleranza ovvero rispetto a un valore limite, tenuto conto dell'incertezza di misura.

La commissione Gestione per la qualità e tecniche di supporto sottopone ad inchiesta preliminare il progetto U27000880, adozione della norma internazionale ISO 10018:2012 "Gestione per la qualità - Linee guida per il coinvolgimento e la competenza delle persone". Il documento fornisce una guida per impegnare le persone nel sistema di gestione per la qualità di un'organizzazione e per migliorare il loro coinvolgimento e la competenza in esso.

E' nato dalla necessità di fornire una guida all'applicazione delle norme sui sistemi di gestione per la qualità in ambito nucleare il progetto U54032210, futuro rapporto tecnico che servirà principalmente alle aziende che svolgono attività di smantellamento delle centrali nucleari (decommissioning) in Italia. Il futuro TR si propone di integrare i requisiti della norma ISO 9001:2008 con requisiti o raccomandazioni supplementari contenuti nelle guide sui SGQ prodotti in ambito nucleare (IAEA, WENRA) che costituiscono il riferimento internazionale. I lavori saranno seguiti dalla commissione Tecnologie nucleari e radioprotezione.

Infine, la commissione UNI - CEI Valutazione della conformità propone l'adozione della norma ISO/IEC TS 17022:2012 (progetto U64000780), che contiene i requisiti e le raccomandazioni da trattare in un rapporto di audit di terza parte per la certificazione di sistemi di gestione basato sui requisiti pertinenti della norma ISO/IEC 17021.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.