Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

In risposta alle esigenze di evoluzione legislativa nonché dei diversi soggetti operanti nel mercato nazionale dei rifiuti, il gruppo di lavoro GL 903 "Energia dai rifiuti" del CTI ha elaborato la traduzione della UNI EN 15359, norma tecnica sulla classificazione e sulle specifiche dei solid recovered fuels-SRF (in italiano combustibili solidi secondari – CSS), già richiamata nel D.Lgs 205 del 2010 contenente le disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE sui rifiuti.

I CSS sono combustibili solidi ottenuti da rifiuti non pericolosi, preparati per essere avviati a recupero energetico in impianti di incenerimento o co-incenerimento; essi possono essere prodotti a partire da rifiuti urbani e rifiuti speciali quali scarti da flussi specifici di produzione, rifiuti da costruzione e demolizione, fanghi da acque reflue.
Quando un combustibile solido è ottenuto da rifiuti non pericolosi e soddisfa i requisiti di conformità forniti dalla UNI EN 15359 è a tutti gli effetti un CSS.

I CSS vengono classificati in base a tre parametri: il potere calorifico inferiore (indice del valore energetico e quindi economico), il contenuto di cloro (indice del grado di aggressività sugli impianti) e il contenuto di mercurio (indice della rilevanza dell'impatto ambientale). Tale classificazione, che prevede 125 tipologie diverse di CSS a seconda della combinazione dei tre parametri, fornisce all'utilizzatore un'informazione immediata e chiara del combustibile.

L'obiettivo della UNI EN 15359 è di fornire dei criteri chiari ed univoci per la classificazione e le specificazione dei CSS al fine di promuoverne il loro utilizzo efficiente e il loro sviluppo sul mercato nazionale dei combustibili.

Un articolo più dettagliato sulla UNI EN 15359 e sui CSS sarà pubblicato sulla rivista U&C-Unificazione e Certificazione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.