Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

acquascivoliRisale ai primi anni '90 la pubblicazione della prima edizione della norma EN 1069 da parte del WG 3 del CEN/TC 136 "Sports, playground and other recreational facilities and equipment" sugli acquascivoli: la parte 1 ne descrive i requisiti tecnici di sicurezza e i relativi metodi di prova, la parte 2 le istruzioni e le informazioni per il pubblico.

Aggiornata dal CEN nel 2010 e pubblicata dall'UNI nello stesso anno in versione inglese, la norma fu ben accolta dal mercato, tanto che numerose Regioni la richiamarono nella disciplina delle piscine pubbliche. Ma una revisione accessibile nella sola lingua inglese poneva alcune oggettive difficoltà.

Ora è disponibile la versione tradotta in lingua italiana. Ma che cosa è cambiato nella UNI EN 1069? Modificato prima di tutto l'approccio di fondo, che ora si richiama all'analisi dei rischi ad integrazione del requisiti necessari. Uno spostamento dal morfologico al prestazionale, che consente di coprire l'intero settore, incluso lo sviluppo di prodotti non ancora concepiti: nello scopo si precisa infatti che i requisiti di sicurezza generali sono applicabili per analogia anche a tipi non definiti e descritti.

Tra le modifiche più significative, citiamo il "campo di applicazione": scompare la limitazione ad acquascivoli di due metri di altezza ed oltre. Lo "scopo" specifica che il nuovo documento copre ogni tipo di scivolo installato in piscine di uso pubblico (definite dalla UNI EN 15288), e sono pertanto inclusi i microscivoli per bambini.
E ancora: l'adozione di un approccio basato all'analisi dei rischi ha portato ad identificare l'arrivo come uno dei punti critici. Due le soluzioni standardizzate: unità di arresto-catch unit (fermata nel canale,) e unità di rallentamento-sofà (arrivo con progressivo rallentamento sullo scivolo e deviazione laterale lenta in piscina).
Altre modifiche riguardano poi la classificazione degli acquascivoli, i materiali utilizzati per la loro fabbricazione, le corrette analisi di rischio in fase di progettazione e sviluppo del progetto, il collaudo finale prima dell'apertura al pubblico, la gestione delle emergenze...

La UNI EN 1069, con le sue due parti, fornisce premesse complete ed aggiornate per la progettazione e la gestione corretta degli acquascivoli. Per saperne di più vi rimandiamo ad un articolo che verrà pubblicato sulla rivista U&C-Unificazione & Certificazione.
Buona lettura!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.