Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Sono cinque i progetti di norma che UNI sottopone ad inchiesta pubblica preliminare per verificarne la rispondenza alle concrete esigenze del mercato. L'inchiesta pubblica preliminare ha inizio il 20 novembre e terminerà lunedì 5 dicembre: fino a quella data tutti i soggetti interessati possono far pervenire i propri commenti o segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione, utilizzando l'apposito form online (consulta la banca dati >>).

Il primo progetto (E01049470), di competenza dell'Ente federato CIG - Comitato Italiano Gas, stabilisce i criteri per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti a GPL per uso domestico e similare non alimentati da rete di distribuzione, ivi compresa l'installazione e la sostituzione di bombole di GPL impiegate presso le utenze servite. Detti impianti possono essere alimentati da una singola bombola di GPL, da più bombole di GPL fra loro collegate, o da un deposito di GPL per uso domestico. Tra le necessità e i benefici attesi vi è il riordino delle prescrizioni di installazione.

Altri due progetti vedono coinvolta la commissione Legno. U40006180, futuro rapporto tecnico, specifica i requisiti minimi prestazionali per trattamenti con aria calda per l'eradicazione di classi specifiche di organismi che attaccano il legno e i criteri minimi di efficacia ottenibili mediante trattamenti con aria calda. Le modalità di impiego di questa tecnica per l'eradicazione si basano sulle esperienze pratiche di diversi paesi europei, dove è comunemente impiegata in alternativa al trattamento con sostanze chimiche.
Il secondo progetto U40006170, che vede come co-autore la commissione Mobili, descrive due metodi per valutare I'effetto di variazioni repentine di temperatura su pannelli finiti costituenti i mobili, al fine di osservare le eventuali alterazioni della superficie in prova e le interazioni tra accoppiamenti fra due o più materiali. La futura norma offre un metodo pratico, relativamente veloce ed economico per rilevare eventuali anomalie del prodotto finito.

Gli ultimi due progetti riguardano gli indici di manutenzione (U49040670) e la terminologia specifica (U49040700) per il settore del trasporto collettivo. Il primo intende guidare il settore alla corretta applicazione degli indici contenuti nella UNI EN 15341 "Manutenzione - Indicatori di prestazione della manutenzione (KPI)", ed è fondamentale per la redazione di contratti di full service basati sui risultati e per la certificazione delle officine di manutenzione nel campo del trasporto. Obiettivo del secondo progetto è quello di guidare il settore dei trasporti collettivi su gomma e su rotaia alla corretta applicazione della terminologia di base che viene arricchita, spiegata o semplificata in base alle esigenze di settore. Si tratta di una norma base per uniformare anche al mondo del trasporto la terminologia europea e favorire la redazione dei contratti di manutenzione.
Entrambi sono di competenza della commissione tecnica Manutenzione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.