Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

senatoLo scorso 6 novembre la X Commissione del Senato (Industria, Commercio e turismo) ha licenziato per la votazione in Aula il ddl 3270 in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi, già approvato dalla Camera dei Deputati, dando mandato alla relatrice Fioroni a riferire favorevolmente in Assemblea con relazione orale.

Al testo sono stati apportati alcuni emendamenti che non modificano l’impostazione originaria ma che rendono necessario – dopo l’approvazione da parte del Senato – un ritorno alla Camera: oltre che la qualificazione delle professioni non regolamentate, la finalità preminente del DDL è la garanzia e la tutela degli utenti, sia tramite l’attivazione di appositi sportelli di riferimento presso le specifiche organizzazioni professionali, sia promuovendo l’autoregolamentazione volontaria basata sul rispetto delle norme UNI.

Gli emendamenti riguardano gli articoli:

  • 1, dove si specifica ulteriormente che la disciplina non si applica alle professioni sanitarie regolamentate e dove viene introdotto l’obbligo di specificare su ogni documento a supporto del rapporto con i clienti che si tratta di “professione non organizzata in ordini o collegi”;
  • 2, dove si specifica che le associazioni professionali hanno anche lo scopo di garantire il rispetto delle regole deontologico;
  • 4, dove è introdotta la possibilità che le associazioni professionali costituiscano comitati di indirizzo e sorveglianza sui criteri di valutazione e rilascio dei sistemi di qualificazione e competenza professionali.

Scarica il testo integrale della Relazione della X Commissione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.