Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La legislazione europea vigente richiede agli Stati membri della Comunità di incoraggiare i fornitori a garantire, su base volontaria, la qualità dei loro servizi mediante certificazione o valutazione delle loro attività o mediante adesione a carte di qualità.
Tra tali fornitori rivestono particolare importanza i prestatori di servizi di conservazione digitale dei documenti informatici laddove siano interessati documenti di rilevanza fiscale o che ricadano nell'ambito della protezione dei dati personali.

A tale riguardo, poiché la citata legislazione europea non dà indicazioni specifiche su come deve operare nei fatti chi fornisce (alla propria azienda o a utenti esterni) servizi di conservazione digitale dei dati e chi questi servizi valuta o certifica, l'ETSI-European Telecommunications Standards Institute ha pubblicato due documenti guida: ETSI TS 101 533-1 ed ETSI TR 101 533-2.

E' entrato ora nella fondamentale fase di inchiesta pubblica finale il progetto di specifica tecnica UNI E14J1G503 "Firme elettroniche ed infrastrutture (Electronic Signatures and Infrastructures - ESI) - Sicurezza nella Conservazione dei dati - Complemento italiano a ETSI TS 101 533-1 e ETSI TR 101 533-2" di competenza di UNINFO. Il documento tratta la realizzazione, gestione e valutazione dei Sistemi di Gestione della Sicurezza delle Informazioni (ISMS) dei Sistemi di Conservazione dei Dati (DPS), fornendo indicazioni integrative a quanto specificato nei documenti E14J1G501 e E14J1G502 rispettivamente traduzioni dei documenti ETSI TS 101 533-1, ETSI TR 101 533-2, le cui indicazioni e i requisiti indicati sono applicabili in quanto parte integrante della presente specifica, salvo ove diversamente indicato.

Il fine di questo documento è fornire una base comune, obiettiva ed affidabile che consenta, conformemente con la legislazione vigente:

  • ai prestatori di servizi di conservazione dei dati: di realizzare e gestire sistemi sicuri e affidabili per la conservazione dei dati
  • agli ispettori: di valutare tali servizi.

Più nel dettaglio, il progetto tratta lo ISMS di un Sistema di Conservazione, specificando:

  • i requisiti di sicurezza a cui devono conformarsi i DPSP, quando realizzino e gestiscano il loro Sistema di Conservazione, così da offrire Servizi di Conservazione affidabili e attendibili;
  • le disposizioni per verificare la sicurezza (ISMS) del citato Sistema di Conservazione.

Per questo progetto di specifica tecnica la fase di inchiesta pubblica finale terminerà il 7 gennaio 2013, data entro la quale tutti gli interessati potranno consultare il progetto nella apposita pagina web della sezione "NORMAZIONE – UNI: Inchiesta pubblica finale" ed eventualmente inoltrare i propri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.