Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La commissione tecnica Acustica e vibrazioni intende avviare i lavori per l'adozione della norma ISO 21940-21:2012 "Vibrazioni meccaniche - Bilanciamento rotore - Parte 21: Descrizione e valutazione delle macchine per il bilanciamento" (progetto U2000238Z): la norma identifica sia le caratteristiche di targa nominali di una equilibratrice, in funzione dei rotanti da equilibrare, sia il metodo di collaudo e di controllo della stessa. Senza una normativa del genere diviene impossibile il controllo della qualità della macchina e quindi la sua adeguatezza allo scopo per cui è utilizzata.

Il documento, sottoposto ad inchiesta pubblica prelminare dal 31 ottobre al 15 novembre (>> vai alla banca dati), indica i criteri per valutare le prestazioni delle macchine per il bilanciamento dei componenti rotanti, attraverso alcune prove che determinano: il minimo sbilanciamento residuo ottenibile (Umar test), il rapporto di diminuzione dello sbilanciamento (URR test), l'interferenza della coppia di sbilanciamento nelle macchine a piano singolo e la prova di compensazione.
Queste prove sono previste in occasione dell'accettazione e periodicamente durante la vita delle macchine per il bilanciamento di componenti rotanti per garantirne le prestazioni. Per questo tipo di prove sono previsti tre tipi di rotori di riferimento, che coprono un ampio campo di applicazione per macchine di bilanciamento sia ad asse orizzontale sia verticale. La norma – che vede come co-autore la commissione Manutenzione - indica, per i fornitori, delle linee-guida relative ai dati da fornire al cliente per rendere confrontabili le offerte.

Aspettiamo i vostri commenti!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.