Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione - è un'associazione privata senza fine di lucro fondata nel 1921 e riconosciuta dallo Stato e dall'Unione Europea, che studia, elabora, approva e pubblica le norme tecniche volontarie - le cosiddette "norme UNI" - in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario (tranne in quelli elettrico ed elettrotecnico).
Si riporta qui di seguito, in formato PDF, lo Statuto dell'Ente e il suo Regolamento attuativo:

pdfStatuto e Regolamento attuativo (Edizione 2017)

Il Codice etico ha lo scopo di illustrare i principi fondamentali che guidano l'attività dell'UNI e degli Enti Federati, nella convinzione che correttezza, prestigio e buona reputazione siano patrimonio comune. L'ideale ispiratore del Codice riguarda il reciproco vantaggio che tutte le parti interessate possono ricevere grazie ad una condotta etica reciproca e cooperativa.

pdfCodice etico

Gli organi direttivi
2017-2019

Gli organi direttivi UNI sono costituiti dal Consiglio Direttivo e dalla Giunta Esecutiva.

Il Consiglio Direttivo delibera su tutte le disposizioni destinate a regolamentare - in conformità allo Statuto - il funzionamento dell'Ente, studia e sviluppa le attività necessarie per il raggiungimento degli scopi statutari, nonché le iniziative per ottenere i mezzi finanziari occorrenti al loro raggiungimento.
Il Consiglio Direttivo delibera sui bilanci da presentare all'Assemblea e riferisce all'Assemblea stessa sull'attività svolta e sulla gestione finanziaria.
Inoltre - tra le altre previsioni statutarie - elegge nel proprio seno il Presidente e quattro Vice Presidenti, nomina il Direttore e delibera sulla revoca, ratifica le decisioni adottate dalla Giunta Esecutiva nei casi di urgenza ed esercita ogni altra funzione che non sia per legge o per statuto riservata all'Assemblea.

La Giunta Esecutiva oltre a supplire - come visto sopra - al Consiglio Direttivo in caso di urgenza, opera sia per renderne operative le decisioni, sia per gestire specifiche attività con potere decisionale, da far ratificare successivamente al Consiglio stesso.
Tra le altre previsioni statutarie costituisce le singole commissioni tecniche dell'Ente e nomina, su proposta della Commissione Centrale Tecnica, i membri delle stesse.

Infine il Presidente. E' il legale rappresentante dell'UNI e vigila sull'attuazione delle deliberazioni dell'Assemblea, del Consiglio Direttivo e della Giunta Esecutiva.
Esercita tutte le altre funzioni che gli sono demandate dall'Assemblea o dal Consiglio Direttivo e - in particolare - ratifica le norme tecniche elaborate dalle singole commissioni e ne autorizza la pubblicazione. E' affiancato da un Direttore Generale che, coadiuvato dai Direttori, cura l'attuazione delle deliberazioni. Su mandato del Presidente il Direttore Generale predispone gli studi e le analisi necessarie per la valutazione di fattibilità dei progetti di attività da sottoporre all'approvazione del Consiglio Direttivo. Dirige i servizi e gli uffici dell'Ente, la cui organizzazione gli è affidata con mandato - quando necessario - di modificarla per garantire la massima efficienza ed efficacia nell'attuazione dei compiti loro affidati.

pdfStruttura Organizzativa (agg. novembre 2016)

Il Consiglio Direttivo

Presidente

 Piero Torretta

Vicepresidenti
Stefano Calzolari
Renato D'Agostin
Massimo De Felice
Andrea Orlando

MEMBRI DI DIRITTO

Rappresentanti CNR
Eleonora Carletti
Federica Mele

Rappresentanti Ministeri
Tolomeo Litterio (Ministero dell'Interno)
Francesco Rana
(Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione)

Rappresentante Ferrovie dello Stato
Paolo Masini

Presidente CEI

Eugenio Di Marino

Rappresentanti CCT
Gianni Cavinato
Antonio Panvini

Marco Vigone
(Presidente)

Presidenti Enti Federati

Cesare Boffa (CTI)
Bruno Brianzoli (UNICHIM)
Stefano Cagnoli (CIG)
Patrizia Dapreda (UNSIDER)

Filippo D'Aprile (CUNA)
Roberto Frassine (UNIPLAST)

Domenico Squillace (UNINFO)

Soci con 200 quote

Massimo De Felice (INAIL)
Andrea Orlando (Confindustria)
Armando Zambrano (Consiglio Nazionale Ingegneri)

MEMBRI ELETTI DALL'ASSEMBLEA

Sergio Fabio Brivio
Luigi Di Carlantonio
Stefano Calzolari
Umberto Chiminazzo
Renato D'Agostin
Franco Deregibus
Natalia Gil Lopez
Piero Torretta

La Giunta Esecutiva

Presidente

 Piero Torretta

Vicepresidenti

Stefano Calzolari
Renato D'Agostin
Massimo De Felice
Andrea Orlando

Rappresentante CNR
Eleonora Carletti

Rappresentante Ministero dello Sviluppo Economico
-

Rappresentante Enti Federati
 Domenico Squillace

Presidente CCT
Marco Vigone

Direttore generale

Ruggero Lensi

Collegio dei revisori dei conti

Rocco Colicchio - Presidente
Valerio Ingenito - Membro effettivo
Mara Scialanga - Membro effettivo
Luca Scalvini - Membro supplente
Vito Umberto Vavalli - Membro supplente

Organismo di controllo ai sensi del Dlgs 231/2001

Rocco Colicchio - Presidente
Giancarlo Bianchi
Gianni Rigamonti

Collegio dei probiviri

Riccardo Pellegatta - Presidente
Sandro Bonomi
Lucia Fani

Presidenza e Direzione

p torretta Piero Torretta
Nato a Nerviano nel 1952. Sposato, con una figlia.

Laureato in Economia e Commercio presso l'Università Cattolica di Milano nel 1976.

Diplomato in Direzione Aziendale presso l'Università Bocconi di Milano nel 1980.
Dal 1977 opera nel settore delle costruzioni ed oggi ricopre il ruolo di Direttore Generale di una impresa di medie dimensioni ed è Consigliere di Amministrazione di Società e Consorzi partecipati dall'impresa stessa.

Dal 1980 è Consigliere di ASSIMPREDIL-ANCE Milano (Associazione Costruttori della Provincia di Milano) della quale diventa vicepresidente e quindi presidente (2000-2006).

Dal 1984 al 1991 è stato Vice Presidente di ANCE Lombardia (Associazione Regionale dei Costruttori Edili Lombardi).

Dal 1991 al 1995 è stato Presidente della Consulta Nazionale dei Costruttori Regionali Edili.

Dal 1998 al 2006 è stato Tesoriere dell'ANCE (Associazione Nazionale dei Costruttori Edili) della quale diventa Vicepresidente con delega alla tecnologia e all'innovazione nel 2007.

Dal 1994 al 1997 è stato componente della Giunta di Confindustria.

Dal 1997 è componente del Direttivo IN-ARC Istituto Nazionale Architettura sezione regionale Lombardia e componente del Direttivo IN-ARC nazionale.

 Dal 2000 al 2006 è stato componente del Consiglio Direttivo di ASSOLOMBARDA.
Dal 2002 al 2007 è stato Consigliere della Camera di Commercio di Milano.

Nel 2006 è componente del Consiglio Scientifico del Dipartimento "Sistemi di Produzione" del CNR.
Entrato in UNI con la carica di Presidente del Comitato Costruzioni (2002-2008), dall'aprile 2002 al gennaio 2008 è stato Vicepresidente dell'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) del quale è diventato Presidente nel febbraio 2008 (riconfermato per il triennio 2011-2013, 2014-2016 e 2017-2019).

r lensi Ruggero Lensi
Nato a Varese nel 1965. Sposato, con due figlie.
Laureato in ingegneria civile al Politecnico di Milano nel 1991.
Dopo un’esperienza come libero professionista nella progettazione esecutiva CAD, ha i primi rapporti professionali con la normazione tecnica volontaria in ASSOBETON l’associazione nazionale di Confindustria per le industrie di manufatti cementizi, dove opera nell’Ufficio Tecnico-normativo dal 1991 al 1995.
Entra in UNI nel 1995 come Funzionario Tecnico (nel settore delle costruzioni e della prevenzione incendi) diventando Coordinatore dell’Attività di Normazione nel 2000 e successivamente Direttore Tecnico nel 2003 (con responsabilità della pianificazione e coordinamento dello sviluppo e della produzione delle norme tecniche, nonché della partecipazione italiana in CEN/BT e ISO/TMB).
Dal 2010 ha ricoperto il ruolo di Direttore Relazioni esterne, sviluppo e innovazione (con responsabilità di monitoraggio delle azioni del Piano Strategico UNI, dello sviluppo associativo, delle prassi di riferimento e della Comunicazione).
In questi anni in UNI ha dedicato molta attenzione ai temi della qualificazione delle professioni (ordinistiche o non organizzate), dei servizi (in particolare quelli della PA e finanziari) e della responsabilità sociale delle organizzazioni (con attenzione allo sviluppo dell’integrità delle persone).
Dal 2014 è anche il rappresentante italiano nel Consiglio di Amministrazione del CEN.

Relazione annuale e bilancio

La Relazione annuale è il documento di riepilogo che dà conto delle principali attività svolte dall'Ente nelle sue molteplici aree di attività.

Relazione annuale 2016

Il Bilancio dell'esercizio, redatto ai sensi della IV Direttiva CE (e la nota integrativa redatta ai sensi dell'articolo 2423 del Codice Civile) è relativo sia all'attività istituzionale dell'Ente sia all'attività commerciale.

Bilancio consuntivo 2016

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.