Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

cen_cenelecA chi elabora progetti di ricerca a livello europeo, CEN e CENELEC offrono consulenza gratuita in tema di norme tecniche e di collegamenti con l’attività di normazione. Questa iniziativa si rivela particolarmente utile ai consorzi che intendono presentare proposte nell’ambito del Settimo programma quadro dell'Unione europea (FP7) e richiedere finanziamenti europei a sostegno di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione che contribuiscano al progresso della scienza e della tecnologia in una vasta gamma di settori.

Integrare le norme e l’attività di normazione nei progetti di ricerca, può amplificare l’impatto dei progetti futuri e facilitare la diffusione e la valorizzazione dei risultati della ricerca stessa.
Ricercatori e consorzi possono ora ricevere gratuitamente indicazioni su come integrare le norme e la normazione nelle loro proposte di progetto contattando il CEN-CENELEC Research Helpdesk (e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). La consulenza è gratuita e confidenziale, ma soprattutto tagliata “su misura” per le esigenze specifiche di ciascun progetto.

Il prossimo 13 settembre a Bruxelles -presso il CEN-CENELEC Meeting Centre- i due organismi europei organizzano una libera sessione informativa in cui i partecipanti potranno comprendere come includere la normazione nei loro progetti.

Basandosi su norme esistenti, chi elabora progetti di ricerca è certo di utilizzare metodologie, processi e terminologia riconosciute: le norme tecniche forniscono infatti un mezzo per garantire la conformità ai requisiti legislativi, per esempio in ambito sanitario o di sicurezza. Le norme possono facilitare l’accettazione del mercato, incontrando le esigenze di produttori e utilizzatori in termini di connettività e compatibilità con prodotti e processi esistenti.

Progetti di ricerca, sviluppo e innovazione possono contribuire all’elaborazione di nuove norme o alla revisione di norme esistenti, attraverso la condivisione delle conoscenze con gli Organismi europei di normazione.
CEN e CENELEC offrono la possibilità di "Project Liaison": significa che i ricercatori potranno partecipare alle riunioni dei comitati tecnici a livello europeo e partecipare direttamente alle discussioni sullo sviluppo di nuove norme europee. Saranno di aiuto nell’individuare lacune normative e nell’elaborare proposte per la messa a punto di nuove norme e specifiche rispondenti a esigenze emergenti, tenendo in considerazione i più recenti progressi scientifici e tecnologici. E portare, per esempio, alla creazione di un Workshop CEN o CENELEC e alla pubblicazione di un CEN -o CENELEC- Workshop Agreement (CWA).

Per saperne di più:

Ben Carlin
Communication Unit
CEN-CENELEC Management Centre
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.