Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Fare le norme è un impegno importante: accettare di condividere e discutere le proprie esperienze, i propri punti di vista ed i propri standard con un pubblico allargato comprendente tutte le parti interessate può non essere una decisione facile. Ma i benefici ottenibili autoregolamentandosi mediante una norma volontaria possono essere infinitamente superiori rispetto allo status quo di chiusura, ciascuno a tutela del proprio segreto aziendale”.
le_regole_del_gioco_ed2012Questa è una delle testimonianze contenute nella seconda edizione del libro “Le regole del gioco” (pdf Le regole del gioco, ed. 2012), non la storia dell’Ente bensì una guida introduttiva alla comprensione delle logiche, dei valori e delle opportunità della normazione tecnica volontaria, affinché diventino patrimonio comune della società.
Le norme infatti sono presenti in ogni aspetto della vita quotidiana, tuttavia ci si accorge della loro importanza perlopiù quando non ci sono o non sono applicate e viene così a mancare il riferimento - certo e condiviso - che aiuta a vivere meglio.

Le norme sono quegli strumenti che - definendo “come fare bene le cose” – aiutano:

  • le imprese e i professionisti a realizzare prodotti ed erogare servizi sempre più sicuri, durevoli, ambientalmente compatibili e quindi ad essere più competitivi sui mercati;
  • i lavoratori a prestare la propria opera in condizioni di lavoro sicure ed ergonomiche;
  • la Pubblica Amministrazione a erogare servizi in modo efficace ed efficiente;
  • i consumatori - infine - a consumare meglio scegliendo prodotti e servizi “a norma”.

Il libro risponde a una serie di domande “di base” riportate all’inizio di ogni capitolo (Chi fa le norme? Come si fanno? Dove e perchè vengono applicate? Chi ne trae vantaggio dall’uso?...) ed è corredato dalle testimonianze di alcune aziende di marca leader in settori “consumer” tipicamente “Made in Italy” e di alcune organizzazioni associative e no-profit che confermano l’importanza della normazione in settori “non tradizionali”.
In appendice le riproduzioni di alcuni documenti “storici”: dalla pubblicazione della notizia della costituzione (L’Industria Meccanica, anno III numero 3 del marzo 1921), alla prima norma UNI (UNIM 1, 21.12.1922)…

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.