Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

ergonomia“Attività professionali non regolamentate - Ergonomo - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”. Questo il titolo del progetto di norma UNI1604624 che definisce i requisiti relativi alla professione dell’ergonomo, ossia di quella figura professionale che studia l’attività umana in relazione alle condizioni ambientali in cui essa si svolge, alle tecnologie messe a disposizione e al contesto organizzativo in cui tale attività viene svolta, con il fine di migliorare la qualità delle condizioni di vita e di lavoro.

L’obiettivo è quello di valutare le potenziali criticità quando si opera in ambienti e con mezzi non adeguati, che non tengono conto delle caratteristiche umane, dei suoi i limiti, delle necessità e delle sue capacità.
Per raggiungere tale scopo l’ergonomo si avvale di una pluralità di conoscenze e metodologie mutuate da varie discipline, con un approccio di carattere generale se l’intervento richiesto è di tipo orientativo, o specifico qualora la richiesta riguardi una progettazione vera e propria.

L’ergonomo quindi è un professionista che applica i principi propri dell'ergonomia, avendo conoscenze delle caratteristiche dell’uomo (anatomia, fisiologia, psicologia e organizzazione sociale) e di come l’ambiente fisico (rumore, vibrazioni, microclima, movimentazione dei carichi) può influenzare la sua performance.

La futura norma, proposta dal GL 05 “Principi generali” della Commissione Ergonomia, fornisce indicazioni circa il bagaglio di conoscenze, abilità e competenze che l’ergonomo deve possedere, avendo come riferimento le raccomandazioni del quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework - EQF): l’adozione dei descrittori EQF, oltre ad agevolare e rendere uniforme la valutazione delle competenze proprie dell’aspirante ergonomo, rende concreta la possibilità di poter valorizzare l’esperienza acquisita anche al di fuori dei confini nazionali.

L’attività normativa deve essere avviata in quanto necessaria a definire e qualificare l’attività professionale, favorendo il riconoscimento professionale dei professionisti che si occupano, nello specifico, di applicare i principi propri dell’ergonomia.

Sino a venerdì 8 marzo 2019 è possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web (>> vai alla banca dati). Gli interessati possono inoltre segnalare all'UNI il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.