Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Da venerdì 18 gennaio si trovano nella fase di inchiesta pubblica finale 12 nuovi progetti di norma. Sino alla data di fine inchiesta, il 16 marzo 2019, gli interessati possono consultare i testi integrali e inviare i propri commenti utilizzando l’apposito modulo online (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale).

Il GL 12 “Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori” della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio propone due progetti sulla posa in opera di serramenti. UNI1603576 definisce i requisiti dell’attività professionale del posatore, ossia del soggetto operante nell’ambito della posa in opera dei serramenti in edifici sia di nuova costruzione sia esistenti, in termini di conoscenza, abilità e competenza (in conformità all’EQF). UNI1604338 specifica invece i requisiti minimi per l'erogazione di corsi di formazione non formale per l’apprendimento delle conoscenze e lo sviluppo di abilità da parte degli installatori/posatori di serramenti.

Interessa la Commissione Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato (GL 13 “Metodi di prova del calcestruzzo”) il progetto UNI1603925 che specifica le modalità per il rilievo della profondità di penetrazione degli ioni cloruro liberi in un provino di calcestruzzo. Il metodo può essere applicato su provini prodotti in laboratorio o prelevati in situ.

Sono di competenza del Comitato Italiano Gas 5 progetti. UNI1604419, futura TS, fornisce delle indicazioni tecniche per l’immissione del biometano, ottenuto dalla purificazione di gas prodotti da fonti rinnovabili, nelle reti di trasporto e distribuzione del gas naturale, in conformità alla legislazione vigente, garantendo le condizioni di sicurezza e continuità del servizio (sostituisce UNI/TR 11537:2016).
Gli altri 4 riguardano l’odorizzazione di gas per uso domestico e similare e vanno a sostituire le parti 1, 2, 3 e 4 della UNI 7133. Nello specifico riguardano: i termini utilizzati nell’ambito dell’odorizzazione di gas combustibili (progetto UNI1604620); i criteri di base per l’odorizzazione, le modalità per determinare le concentrazioni di odorizzante e i sistemi di controllo delle intensità di odore e del grado di odorizzazione dei gas (progetto UNI1604621); le modalità per determinare le caratteristiche olfattive di fluidi odorosi (rinoanalisi) mediante prove di laboratorio o in campo (progetto UNI1604622); le caratteristiche olfattive degli odorizzanti (progetto UNI1604623).

Il Comitato Termotecnico Italiano propone una specifica tecnica per fornire un metodo di calcolo per modellizzare il comportamento di un sistema di accumulo elettrico in situ nell’ambito del calcolo della prestazione energetica degli edifici. Sono forniti un metodo di calcolo su base oraria (dinamico) e indicazioni di come tener conto della presenza di un sistema di accumulo elettrico in un calcolo su base mensile. Il codice progetto: UNI1604512.

Gli ultimi 3 documenti riguardano i geosintetici con funzione barriera e sono di interesse del GL 03 “Geosintetici” (gruppo misto Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture / Ingegneria strutturale). Vanno a sostituire UNI 11498:2013, UNI 11332:2009 e UNI 11309:2008.
UNI1604643 specifica le caratteristiche, i metodi di prova e i limiti di accettazione di geosintetici polimerici con funzione barriera (geomembrane) ad aderenza migliorata (su una o entrambe le facce), a base di polietilene a media e alta densità.
UNI1604644 riguarda caratteristiche, metodi di prova e limiti di accettazione per geosintetici bentonitici con funzione barriera (geocompositi bentonitici) non laminati.
UNI1604645 tratta infine le proprietà caratteristiche, i metodi di prova, i limiti di accettazione ed il relativo grado di significatività per geosintetici polimerici con funzione barriera (geomembrane) con entrambe le facce lisce, a base di polietilene a media e alta densità.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.