Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Si avvia una nuova inchiesta pubblica preliminare per 25 progetti di norma. A partire dal 18 gennaio, e sino a giovedì 31 gennaio 2019, le schede dei progetti saranno a disposizione sulla banca dati online (>> vai alla pagina), aperte ai vostri commenti.

La Commissione Attività professionali non regolamentate propone due progetti che definiscono i requisiti in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (EQF) per due professioni: il comunicatore professionale (progetto UNI1605641 che sostituisce UNI 11483:2013) e l’educatore e istruttore cinofili (progetto UNI1605640).

Per ampliare la conoscenza normativa sulla misurazione e valutazione delle vibrazioni di grosse macchine, la Commissione Acustica e vibrazioni intende adottare le Parti 2, 4, 5 e 8 della ISO 20816. I codici dei progetti: UNI1605483, UNI1605484, UNI1605485 e UNI1605486. Futura specifica tecnica, UNI1605638 trova invece la sua motivazione nella necessità di uniformare le procedure per la misurazione e l’analisi del rumore intrusivo, tematica che rappresenta un ambito importante nel campo dell'acustica ambientale. UNI1605627 e UNI1605628 (sostituiscono UNI/TR 11175:2005) rappresentano infine delle linee guida per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici.

Allo scopo di incrementare il quantitativo di materiali destinati al riciclo per la produzione di beni con riduzione di impiego di nuove materie prime vergini e riduzione del quantitativo di rifiuti allo smaltimento, la SC 25 “Recupero delle materie plastiche” di UNIPLAST propone i progetti UNI1605629 e UNI1605630 (sostituiscono UNI 11038 parti 1 e 2 del 2010). Trattano nello specifico i contenitori di polietilentereftalato (PET) e i contenitori di polietilene (PE).

La Commissione Metalli non ferrosi presenta 3 progetti: UNI1605631 (adozione ISO 23166:2018) descrive un metodo per determinare il contenuto di tantalio con concentrazioni comprese tra 0,1% e 5% nelle leghe di nichel. UNI1605607 e UNI1605608 (sostituiscono UNI 11399-1 e -2 del 2011) descrivono i metodi di preparazione e di attacco chimico delle superfici su sezioni di semilavorato o getto di rame e leghe di rame e dei provini ricavati da semilavorati e/o prodotti finiti di rame e leghe di rame.

Vanno a sostituire la norma UNI 9463 parti 1, 2, 3 e 4 del 2012 i progetti del Comitato Italiano Gas UNI1605618, UNI1605619, UNI1605620 e UNI1605621 sugli impianti di odorizzazione e depositi di odorizzanti per gas combustibili impiegati in usi domestici o similari. La serie UNI 9463 fornisce un supporto dal punto di vista normativo all’introduzione e sviluppo del biometano in Italia.

La Commissione Cuoio, pelli e pelletteria propone un glossario ed etichettatura dei prodotti di pelletteria: progetto UNI1605632 (sostituisce UNI 11287:2009).

Adottano le ISO 16336:2014 e ISO 16269-6:2014 due progetti dell’organo tecnico Gestione per la qualità e metodi statistici (UNI1605634 e UNI1605635) rilevanti nell'ambito dei metodi statistici per lo sviluppo di nuove tecnologie e prodotti. Riguardano la progettazione parametrica robusta e la determinazione degli intervalli statistici di tolleranza.

E ancora: UNI1605637 della Commissione Agroalimentare stabilisce le caratteristiche e i metodi di analisi dell'olio di pula di riso (Oryza sativa L) raffinato per uso alimentare.

Il CTI propone una specifica tecnica che fornisce dati e metodi per la determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva e invernale: codice progetto UNI1604763 (sostituisce UNI/TS 11300-1:2014).

In tema di sistemi di estinzione incendi ad estinguenti gassosi, la Commissione Protezione attiva contro gli incendi presenta i progetti UNI1605636 (sostituisce UNI 11280:2012) che specifica le procedure per effettuare il controllo iniziale e la manutenzione di tali sistemi e UNI1605639 che descrive i requisiti relativi all’attività professionale del tecnico manutentore degli impianti di estinzione incendi ad estinguenti gassosi.

Aspettiamo i vostri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.