Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

“Linee guida per la qualificazione degli operatori economici (organizzazioni) della filiera di produzione del biometano ai fini della rintracciabilità e del sistema di equilibrio di massa” è il titolo del progetto UNI1605214, entrato in inchiesta preliminare il 26 ottobre, di interesse dell’organo tecnico UNI/CT 284 “ Biogas da fermentazione anaerobica e syngas biogenico” del CTI.

La futura specifica tecnica, che sostituisce la UNI/TS 11567:2014, definisce uno schema di qualificazione per tutte le organizzazioni che operano nell'ambito delle filiere di produzione del biometano e dei suoi intermedi, prodotti in maniera sostenibile secondo quanto definito dal quadro legislativo europeo e nazionale. Definisce inoltre i requisiti per l'implementazione di un sistema di rintracciabilità che permetta di soddisfare i requisiti richiesti e descrive i requisiti della gestione dell’equilibrio di massa.

L’esigenza sentita è quella di sviluppare l'attività normativa del settore e migliorare le condizioni del mercato.
Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha messo in revisione il decreto 23 gennaio 2012 recante lo schema nazionale di certificazione dei biocarburanti e bioliquidi. Tale decreto, così come il decreto 2 marzo 2018 "Promozione dell'uso del biometano", richiama espressamente la UNI/TS 11567 come norma di riferimento per la qualificazione delle aziende che costituiscono la filiera di produzione del biometano.
Contemporaneamente Accredia sta aggiornando il documento RT 31, recante le regole operative che gli organismi di certificazione dovranno seguire in applicazione dei due decreti citati.
In tale contesto è stato necessario porre in revisione l'esistente UNI/TS 11567 per adeguarla al mutato scenario.

L’inchiesta preliminare terminerà il prossimo 8 novembre 2018. Sino a quella data è possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web (>> vai alla banca dati).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.