Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

fame zero ONUSecondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), 815 milioni di persone nel mondo soffrono la fame; e 1,9 miliardi di persone sono in sovrappeso1). Realizzare un mondo a ‘fame zero’ è possibile e rappresenta uno degli ambiziosi obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, oltre ad essere il tema della Giornata mondiale dell’alimentazione 2018, svoltasi come ogni anno il 16 ottobre.

In campo alimentare gli standard internazionali fanno passi avanti, dimostrando di essere strumenti preziosi per raggiungere l’obiettivo ‘Zero Hunger'. ISO ha pubblicato più di 1.600 norme per il settore agroalimentare che contribuiscono alla lotta contro la fame nel mondo, creando fiducia nei prodotti alimentari, migliorando le pratiche agricole e promuovendo acquisti etici e sostenibili. 850 di esse sono state elaborate nell’ambito dell’ISO/TC 34 “Food products”, comitato che copre l’intero settore, dal benessere degli animali ai prodotti alimentari e alla prova degli ingredienti. Questo TC ha messo a punto la serie ISO 22000 sulla gestione della sicurezza alimentare, che comprende norme legate alla produzione alimentare, all’agricoltura, agli imballaggi, alla ristorazione e alla produzione di mangimi per animali.

Stabilire sistemi alimentari sostenibili significa garantire il sostentamento di tutti nella catena di approvvigionamento alimentare. ISO sta lavorando in questa direzione: la serie ISO 34101 sulla sostenibilità e tracciabilità delle fave di cacao, prevista per il 2019, intende facilitare pratiche agricole efficienti che proteggono l’ambiente e, allo stesso tempo, migliorano le condizioni sociali dei 14 milioni di piccoli coltivatori di cacao nei paesi in via di sviluppo.

È in corso di elaborazione la ISO/TS 26030, una specifica tecnica per l’applicazione nel settore alimentare della ISO 26000, uno dei principali standard internazionali sulla responsabilità sociale: la ISO/TS fornirà linee guida su come integrare le aree di azione della responsabilità sociale nella catena alimentare. Contribuirà così alla realizzazione di numerosi Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite fornendo raccomandazioni alle imprese su come condurre le proprie attività in modo etico, trasparente e sostenibile.

Per informazioni vai alla pagina web ISO Feeding the world. ISO standards and agriculture

A livello nazionale è attiva la Commissione Agroalimentare, con il compito di sviluppare norme tecniche su temi quali: metodi di analisi chimica, microbiologica e sensoriale; campionamento dei prodotti agro-alimentari; norme di prodotto, di buona fabbricazione e di processo su filiere di prodotti agro-alimentari; requsiti degli imballaggi destinati al contatto con alimenti; requisiti di sicurezza e di igiene delle macchine per la lavorazione degli alimenti…

 


1) FAO World Food Day Communication Toolkit

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.