Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Fase di inchiesta pubblica preliminare dal 21 settembre al 4 ottobre 2018 per 6 progetti di interesse del GL 01 “Prove fisico-meccaniche” della Commissione Gomma, che rappresentano l’adozione delle Parti 1, 2, 4, 5, 6 e 7 della norma ISO 48:2018. L’esigenza è quella di uniformare a livello nazionale le linee guida sulla determinazione della durezza delle gomme vulcanizzate e termoplastiche, adottando quelle internazionali stabilite dalla norma ISO.

Dal titolo comune “Gomma vulcanizzata o termoplastica - Determinazione della durezza”, le 6 parti in adozione riguardano nello specifico:

  • “Parte 1: Introduzione e linee guida” (progetto UNI1605133): fornisce una guida per la determinazione della durezza delle gomme vulcanizzate e termoplastiche. L’obiettivo è quello di far comprendere il significato di durezza come proprietà di un materiale e dare un aiuto nella scelta di un metodo di prova appropriato.
  • “Parte 2: Durezza compresa tra 10 IRHD e 100 IRHD” (progetto UNI1605132, sostituisce UNI ISO 48:2011): specifica 4 metodi per determinare la durezza delle gomme sulle superfici piane (metodi per la durezza normale) e 4 metodi per determinare la durezza apparente delle superfici curve (metodi per la durezza apparente). La durezza è espressa in gradi internazionali di durezza della gomma (International Rubber Hardness Degrees -IRHD). I metodi trattano l’intervallo di durezza da 10 IRHD a 100 IRHD.
  • “Parte 4: Durezza di penetrazione mediante il metodo con durometro (durezza Shore)” (progetto UNI1605131, sostituisce UNI ISO 7619-1:2011): il metodo specifica la durezza di penetrazione (durezza Shore) della gomma vulcanizzata o termoplastica utilizzando durometri con le scale: A per gomme nel campo di normale durezza; D per gomme nel campo di elevata durezza; AO per gomme nel campo di bassa durezza e per gomme cellulari; AM per provini sottili di gomma nel campo di durezza normale.
  • “Parte 5: Durezza di penetrazione mediante il metodo con misuratore tascabile IRHD” (progetto UNI1605130, sostituisce UNI ISO 7619-2:2011): il metodo intende determinare la durezza di penetrazione della gomma vulcanizzata o termoplastica mediante durometro tascabile tarato in scala IRHD. L’utilizzo di tali misuratori è previsto principalmente per il controllo ed è possibile aumentarne la precisione fissando il durometro tascabile su un supporto.
  • “Parte 6: Durezza apparente di cilindri rivestiti di gomma mediante il metodo IRHD” (progetto UNI1605129): specifica un metodo per la determinazione della durezza apparente, espressa in gradi IRHD, dei rivestimenti di gomma vulcanizzata o termoplastica dei cilindri. Il metodo è simile a quello utilizzato per determinare la durezza della gomma descritto nella Parte 2, che consiste essenzialmente nella misurazione della profondità di penetrazione di un penetratore sferico operante sotto una forza specificata.
  • “Parte 7: Durezza apparente di cilindri rivestiti di gomma mediante il metodo con durometro tipo Shore” (progetto UNI1605128): specifica un metodo per definire la durezza apparente dei rivestimenti dei cilindri di gomma vulcanizzata o termoplastica, espressa in durezza Shore, per una misurazione per la quale è richiesta solamente una precisione media. Il metodo e l’apparecchiatura utilizzati sono essenzialmente quelli descritti nella Parte 4.

L’inchiesta pubblica preliminare è in corso. Per inviare commenti vai alla banca dati online alla scheda del progetto.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.