Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

divingLa revisione della serie di norme europee sulle tute per immersione, EN 14225, è stata completata e le norme sono state pubblicate lo scorso dicembre. Questi standard specificano i requisiti di costruzione e le prestazioni delle tute da indossare dai subacquei durante le immersioni, quando l’utilizzatore deve respirare sott’acqua.

Le norme UNI EN 14225 definiscono protezioni termiche e altre protezioni delle tute disponibili sul mercato: la Parte 1 riguarda la costruzione e i requisiti prestazionali (incluso i termici) per le tute umide: non tratta giacche a maniche corte, pantaloni corti, capi di abbigliamento da indossare sotto e sopra e accessori separati come guanti, cappucci e stivali.
La Parte 2 specifica la costruzione e i requisiti prestazionali di tute stagne.
La Parte 3 si riferisce alle tute con sistemi attivi di riscaldamento o di raffreddamento.

Per le tipologie di mute trattate, le tre parti specificano anche marcatura, etichettatura, informazioni da fornire presso il punto vendita e istruzioni per l'uso, prove di laboratorio e prove pratiche di impiego.

I cambiamenti apportati dalle revisioni, che chiariscono e migliorano sia i requisiti che i metodi di prova, riflettono l’esperienza acquisita dalle norme originali. Per le mute stagne (Parte 2) è stato introdotto un connettore standard per i sistemi di gonfiaggio che aiuta a mantenere le tute asciutte e piene d’aria. Questo aumenterà la sicurezza e l’intercambiabilità tra i sistemi delle tute e i compensatori di galleggiamento, garantendo la qualità dei prodotti agli utenti finali.

Il comitato europeo CEN/TC 162 “Protective clothing including hand and arm protection and life jackets” è l’organo tecnico in seno al CEN-CENELEC Sector Forum con il più ampio programma di lavoro sui dispositivi di protezione individuale. La stragrande maggioranza delle sue pubblicazioni sono norme armonizzate che soddisfano i requisiti essenziali di salute e sicurezza previsti dalla legislazione europea in materia di DPI.

Le revisioni della serie EN 14225 sono candidate a diventare norme armonizzate: dopo la loro approvazione da parte della Commissione europea, gli standard forniranno la presunzione di conformità al nuovo Regolamento UE 2016/425 sui dispositivi di protezione individuale che si applicherà a decorrere dal 21 aprile 2018.

Le norme sono state recepite a livello nazionale dalla Commissione tecnica Sicurezza.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.