Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 12 al 16 marzo 2018 si è tenuto a Sydney la riunione del Comitato Tecnico ISO/TC 292 “Security and Resilience” alla quale hanno partecipato rappresentanti di ben 42 paesi del mondo. La missione dell’ISO/TC 292 è quella di sviluppare standard per migliorare appunto la sicurezza e la resilienza della società, ossia la capacità di fronteggiare eventi critici.

Nell'ambito delle attività dei vari gruppi di lavoro sono stati discussi e risolti anche gli ultimi commenti alla bozza di testo della norma ISO 22375Security and resilience - Guideline for complexity assessment process to improve security and resilience”, che ha ottenuto così l'avallo definitivo per la sua pubblicazione: un grande successo per la delegazione italiana che aveva proposto due anni e mezzo fa proprio questo standard.

Lo scopo della norma è quello di sensibilizzare le organizzazioni sulla possibile minaccia di eccesso di complessità interna e fornire una procedura per valutarne i suoi effetti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.