Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

sustainable environmentSono partiti oggi a Milano i lavori internazionali del gruppo per la revisione della norma ISO 14067, pubblicata in Italia come UNI CEN ISO/TS 14067:2014 “Gas ad effetto serra - Impronta climatica dei prodotti (Carbon footprint dei prodotti) - Requisiti e linee guida per la quantificazione e comunicazione”.

La norma tratta la Carbon Footprint (CFP) o impronta climatica di prodotto che consiste nella quantificazione di tutte le emissioni di gas a effetto serra (GHG) che vengono emesse da un prodotto durante l’intero ciclo di vita (dall'estrazione delle materie prime, alla produzione, al trasporto, all'utilizzo fino allo smaltimento).

Il gruppo di lavoro ISO (ISO/TC 207/SC 7/WG 8) è guidato da una rappresentanza italiana ed è coordinato da Daniele Pernigotti (esperto UNI e coordinatore del gruppo di lavoro nazionale sul “Cambiamento climatico” (GL 15). È la prima volta che una rappresentanza italiana ha la guida di un Working group in ambito di normativa ambientale (ISO/TC 207).

Nel corso delle riunioni di Milano - che proseguiranno sino a venerdì 2 febbraio - sarà discusso il documento DIS (Draft International Standard) che ha già avuto parere positivo ma che ha raccolto oltre 500 commenti che dovranno essere valutati.

In Italia tre organismi accreditati verificano il calcolo della CFP, la cui diffusione favorisce una comunicazione più trasparente da parte dei produttori sull'impatto climatico dei loro prodotti, e rende i consumatori responsabili, per scelte d’acquisto sempre più consapevoli e sostenibili.

Ulteriori aggiornamenti sullo sviluppo dei lavori verranno date nei prossimi giorni.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.