Stampa 

Lo scorso giugno è stato siglato tra le regioni e il Ministero dell'Ambiente un patto anti-smog. L'accordo riguarda in particolare le regioni del bacino padano (Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto) che in questi mesi hanno lavorato per adeguare i sistemi informativi e per coordinarsi con gli enti locali.
Si tratta di un’area di oltre 23 milioni di residenti (il 40% della popolazione italiana): questi numeri sono già sufficienti per dare la misura della rilevanza che un accordo su così vasta scala può avere. Si tratta di fatto di un importante tassello del piano nazionale di lotta all'inquinamento.

In particolare in Lombardia dal 1 ottobre 2017 fino al 31 marzo 2018 entrano in vigore i provvedimenti per la riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e per il miglioramento della qualità dell'aria.
La delibera di Giunta regionale n. 7095 del 18 settembre 2017, infatti, ha stabilito che le limitazioni disposte con le delibere di Giunta regionale n. 7635/08, n. 9958/09 e n. 2578/14 siano applicate secondo una nuova articolazione temporale nel periodo dal 1 ottobre al 31 marzo dell’anno successivo, con inizio - appunto - dal prossimo 1 ottobre 2017.
I provvedimenti riguardano la limitazione alla circolazione dei veicoli e l'uso delle stufe a pellet.

Per quanto riguarda queste ultime, oltre ad altre disposizioni, è da sottolineare il riferimento alla norma UNI EN ISO 17225-2 "Biocombustibili solidi - Specifiche e classificazione del combustibile - Parte 2: Definizione delle classi di pellet di legno".
La delibera 10/7095 dispone "l'utilizzo di pellet che rispetti le condizioni previste dall'allegato X, Parte II, sezione 4, paragrafo 1, lettera d), parte V del Dlgs n. 152/2006 per i generatori di calore a pellet di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW. Inoltre, il pellet deve essere certificato conforme alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2, da parte di un Organismo di certificazione accreditato. Queste disposizioni si applicano dal 1° ottobre 2018."

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.